Tai Chi per l'artrite aiuta CVA

Dottor Paul Lam

Pubblicato in Neurorehabilitation and Neuro Repair, volume 20, numero 10, gennaio 7 2009
 
Autori Stephanie SY Au-Yeung, PhD, Christina WY Hui-Chan, PhD e Jervis CS Tang, MSWtai chi per persone con condizioni croniche in Nuova Zelanda 2008
 
Tutti i soggetti erano sei mesi o più dopo l'ictus. Durante un periodo di dodici settimane un gruppo di controllo di soggetti 62 ha eseguito l'esercizio generale e altri 74 hanno ricevuto formazione in Tai Chi per l'artrite. I soggetti sono stati testati per migliorare l'equilibrio e la reazione dopo sei settimane, dodici settimane (conclusione della formazione) e diciotto settimane (sei settimane dopo studio).
 
I risultati hanno mostrato che il gruppo tai chi ha migliorato i tempi di reazione sul lato non interessato e questo è stato ancora notevole sei settimane dopo lo studio concluso.
 
Questo risultato supporta l'idea che la pratica regolare di forma breve Tai Chi per 6 a 12 settimane migliora l'equilibrio permanente nelle persone con ictus cronico. Con il suo effetto duraturo oltre il periodo di formazione, tale forma di breve termine Tai Chi potrebbe essere applicata nei programmi di riabilitazione della comunità per i pazienti che hanno una funzione sensoriale adeguata e capacità di apprendimento per partecipare in modo sicuro.
 
articoli Correlati
 
 

Riferimento dello studio: Fransen M, Nairn L, Winstanley J, Lam P, Edmonds J: Attività fisica per la gestione dell'osteoartrite: studio randomizzato controllato clinico che valuta l'idroterapia oi corsi Tai chi Arthritis & Rheumatism April 2007, 57 : 3 pp 407-414.